Categorie
Good News Libri

LA VITA DOPO LA PANDEMIA (ebook gratis)

Una raccolta di interventi di papa Francesco, in cui ci consegna la sua visione per il mondo che sta nascendo dopo la pandemia e che siamo chiamati ad accompagnare.

Ebook Scaricabile liberamente (GRATIS) su Libreria Editrice Vaticana https://www.vaticannews.va/it/lev.html

Categorie
Imparare Cose Nuove in lockdown

Imparare a suonare la chiatarra gratuitamente con Massimo Varini

grazie al Nuovo Manuale Completo di Chitarra di Massimo Varini si può iniziare ad imparare a suonare la chitarra.

Categorie
Digital life Imparare Cose Nuove in lockdown

Corso Internet Base

Ecco un video corso per imparare i concetti base di Internet, passo passo, in modo molto chiaro.

Grazie all’Associazione Culturale Maggiolina si approfondiranno molti argomenti, tra cui:

Categorie
Imparare Cose Nuove in lockdown

Impariamo Tecniche di Servizio di Sala

Ti sei mai chiesto come fanno i camerieri a portare 3 o 4 piatti contemporaneamente? Oppure come si usano le Clips?

Ecco a voi il canale Youtube Tecniche di servizio di sala.
Per rispondere alle domande sopra:

Come portare 3 piatti e non solo
Categorie
Good News

Papa Francesco PREGHIERA E BENEDIZIONE “URBI ET ORBI” con testo Omelia – 27 Marzo 2020

Papa Francesco PREGHIERA E BENEDIZIONE “URBI ET ORBI” 27 MARZO 2020 EMERGENZA COVID-19

Omelia di papa Francesco

«Venuta la sera» (Mc 4,35). Così inizia il Vangelo che abbiamo ascoltato. Da settimane sembra che sia scesa la sera. Fitte tenebre si sono addensate sulle nostre piazze, strade e città; si sono impadronite delle nostre vite riempiendo tutto di un silenzio assordante e di un vuoto desolante, che paralizza ogni cosa al suo passaggio: si sente nell’aria, si avverte nei gesti, lo dicono gli sguardi. Ci siamo ritrovati impauriti e smarriti. Come i discepoli del Vangelo siamo stati presi alla sprovvista da una tempesta inaspettata e furiosa. Ci siamo resi conto di trovarci sulla stessa barca, tutti fragili e disorientati, ma nello stesso tempo importanti e necessari, tutti chiamati a remare insieme, tutti bisognosi di confortarci a vicenda. Su questa barca… ci siamo tutti. Come quei discepoli, che parlano a una sola voce e nell’angoscia dicono: «Siamo perduti» (v. 38), così anche noi ci siamo accorti che non possiamo andare avanti ciascuno per conto suo, ma solo insieme.
È facile ritrovarci in questo racconto. Quello che risulta difficile è capire l’atteggiamento di Gesù. Mentre i discepoli sono naturalmente allarmati e disperati, Egli sta a poppa, nella parte della barca che per prima va a fondo. E che cosa fa? Nonostante il trambusto, dorme sereno, fiducioso nel Padre – è l’unica volta in cui nel Vangelo vediamo Gesù che dorme –. Quando poi viene svegliato, dopo aver calmato il vento e le acque, si rivolge ai discepoli in tono di rimprovero: «Perché avete paura? Non avete ancora fede?» (v. 40).